Grazie…

Grazie…

Con l’inserimento di mia figlia nella Monteverde-onlus, si è aperta una speranza divenuta, piano piano, realtà, una speranza di vita nel vero senso della parola grazie agli operatori ed alle numerose attività che vengono promosse e che tendono a coinvolgere tutti gli aspetti della persona ed a far partecipare sempre di più noi famigliari. Attraverso il loro lavoro cercano di tirare fuori il meglio dai nostri ragazzi, seguiti ed amati in una vera e propria seconda famiglia.

Agli operatori, noi genitori chiediamo di trovare le risorse per garantire anche nel futuro questo servizio e di avere consapevolezza che il lavoro che svolgono non è un lavoro come un altro, bensì una missione.

Beniamino Gaiga, papà di Elisa ospite da …. anni del Centro di Badia Calavena